Home > Celiachia: Sito celiaco blog celiaco

Celiachia: Sito celiaco blog celiaco

 

         

 

Celiachia: conosciamola insieme

Se ti trovi su questa pagina è perché probabilmente sai bene cos’è la celiachia, o al contrario vorresti conoscerne alcuni aspetti, magari operativi.

Innanzi tutto a te va un forte ringraziamento, perché aumentare l’interesse attorno alla celiachia fa bene a noi celiaci. Speriamo quindi di saperti orientare in questo mondo.

Diffondere la conoscenza della celiachia è semplice e puoi farlo anche tu. Se hai un sito od un blog puoi copiare ed incollare il codice html che trovi di fianco ai seguenti piccoli box ed inserirlo nel tuo spazio web. Così i tuoi visitatori, se lo vorranno, potranno saperne di più sulla celiachia e, nel contempo, sapranno che anche tu sei una delle tante stelline dell’universo celiaco.

Continuando nella lettura troverai tante informazioni utili sul mondo della celiachia, dei prodotti senza glutine, della dieta gluten free, alcuni aspetti pratici e molti consigli.

 

Celiachia

Prodotti senza glutine

Alimenti gluten free

Celiachia

Prodotti per celiaci

Sito celiaco

 

La Celiachia in pillole: glutine e dieta gluten free

Avrai sentito definire la celiachia come una permanente intolleranza al glutine, una proteina presente in moltissimi cereali.

Chi è affetto da celiachia deve quindi essere attentissimo alla propria alimentazione, in quanto mangiare i comuni cibi (pane, pizza, pasta, etc ma anche moltissimi altri alimenti che poi vedremo) non causa un semplice malessere, ma un vero e proprio danno con conseguenze molto gravi.
In particolare è l’intestino che possiamo definire l’anello debole del celiaco, in quanto è questo che non riesce ad assimilare le molecole di glutine, che quindi risultano tossiche.
La conseguenza è che le pareti intestinali (formate dai cosiddetti “villi”) si atrofizzano, cioè non permettono più il passaggio di tutte le sostanze nutritive causando malassorbimento e, quindi, moltissime complicazioni.

Ti spiego meglio: è lo stesso corpo del celiaco che si difende dall’ingestione del glutine, che viene recepito come un ospite non gradito. Ecco perché si definisce la celiachia come una malattia auto-immune.
Non è solamente il glutine a non essere assorbito dall’organismo del celiaco: il glutine causa l’atrofia dei villi intestinali, ed i villi atrofizzati non permettono il passaggio di tutte le sostanze fondamentali per la nostra sopravvivenza (proteine, minerali, zuccheri, grassi, vitamine, etc)

Se vuoi approfondire gli aspetti generali sulla celiachia, puoi visitare la pagina: Celiachia, cos’è?

Se invece ti interessano le patologie associate alla celiachia ti invitiamo a visitare la pagina: Malattie associate alla celiachia

La dieta senza glutine: tra necessità e gusto

Non ci piace definire la celiachia come “malattia”. Questo perché non ci consideriamo persone “malate”.
Bada bene, non è un modo per rifiutare la condizione di celiaci.
Ma la nostra “cura”, se così la possiamo definire, si mette in pratica a tavola, non in ospedale.
Dobbiamo stare attenti a cosa mangiamo, fortunatamente non siamo soggetti a radioterapie, dialisi, operazioni chirurgiche o trattamenti di sorta.

Il celiaco deve quindi evitare i prodotti che contengono glutine. Moltissimi alimenti sono naturalmente privi di glutine (tutta la carne, la verdura, la frutta, etc) altri sono prodotti sostitutivi dei corrispondenti prodotti che il glutine lo contengono: i cosiddetti “prodotti senza glutine”.

Ecco quindi il pane senza glutine, la pizza gluten free, i dolci privi di glutine e così via.

Celiachiamo.com nasce proprio come portale internet specializzato nella vendita on line di prodotti senza glutine. Se ti interessa approfondire questo mondo non ti basta che scegliere una qualsiasi delle seguenti categorie merceologiche:
pane e pizza senza glutinedolci senza glutineprodotti freschi ed artigianali gluten freefarine prive di glutinealimenti senza glutine per bambini

Un celiaco deve essere attento alla propria alimentazione così come ognuno di noi è attento quando si mette alla guida della propria macchina.
Non sottovalutare questo aspetto quando ti capita di relazionarti con un celiaco.

Celiachia: gli aspetti pratici. Come comportarsi se a tavola c'è un celiaco

Sei un ristoratore?
La tua ragazza è celiaca?
Hai scoperto che sabato prossimo a cena a casa tua verrà anche una persona intollerante al glutine?


Non devi preoccuparti. Quello che ti si chiede è solamente un po’ di attenzione. La stessa attenzione che hai quando in macchina non sei da solo ma giri insieme ai tuoi amici. In macchina ridi, scherzi, ascolti la musica. Ma tieni sempre a mente la strada che stai percorrendo.

Allo stesso modo offrire un pasto ad un celiaco, preparare qualcosa in cinque minuti con la sicurezza che sia senza glutine, o soddisfare in serenità il palato del tuo nuovo amico intollerante non è un problema, ma anzi può risultare molto divertente.

Del viaggio in macchina con gli amici non ricorderai le curve e gli avvallamenti della strada, ma il piacere dello stare insieme.

Allo stesso modo della cena con un celiaco sarà la convivialità ed il piacere del sedersi allo stesso tavolo a rimanere nella mente, non certo lo stress di cosa si sta mangiando.
Avere attenzione significa non sottovalutare che mangiare rigorosamente senza glutine non è una scelta di chi è celiaco, ma un obbligo.
Significa soprattutto non pensare al posto dell’altra persona. “Che vuoi che gli faccia”, “Ma ho messo solo un po’ di farina”, “Ma non credo che qui ci sia glutine”, “Sì, il riso l’ho cotto nella stessa acqua della pasta ma che vuoi che sia”, sono solo alcune delle tantissime considerazioni che spesso si fanno sottovalutando che l’ingestione anche accidentale di glutine causa non solo malessere ad una persona celiaca, ma danni veri e propri.

I consigli senza glutine

Confrontati con chi è celiaco, fatti orientare da lui, chiedi a noi di celiachiamo o alla sede AIC della tua regione come muoverti in cucina o al supermercato per la scelta dei prodotti.
Qui di seguito eccoti un piccolo vademecum con alcune semplici linee guida. Seguile e vedrai che approcciarsi alla celiachia non sarà così spaventoso e difficile come magari pensavi fino a cinque minuti fa.

  1. Scopri dove si trova il glutine e quali sono i (moltissimi) cibi naturalmente privi di glutine: ecco la tabella dei cibi vietati ai celiaci e  la lista degli alimenti naturalmente senza glutine
  2. Il vero problema del cucinare senza glutine è la possibilità di contaminazione degli alimenti. Leggi questo paragrafo sulla contaminazione da glutine e capirai che spesso il glutine si trova anche in alimenti che solo teoricamente non hanno nulla a che fare con i cereali vietati
  3. Non preparare contemporaneamente un piatto con e senza glutine per evitare che anche piccole tracce di farina, briciole, o residui di alimenti contenenti glutine entrino in contatto con gli alimenti destinati al piatto del celiaco.
    Non tagliare quindi il pane senza glutine sullo stesso tagliere dove precedentemente hai tagliato il tuo pane.
    Utilizza piani di appoggio ben puliti per tagliare verdure, preparare la carne, il pesce, etc.
    Utilizza mestoli differenti per girare la pasta senza glutine.
    Dividi anche l’olio per le fritture: non utilizzare lo stesso già usato per friggere alimenti con glutine
  4. Lavati le mani. Pensa ad un gesto semplice come sistemare in un cestino il pane con glutine e poi prelevare dal forno quello senza glutine. Sicuramente un po’ di farina, anche solo delle tracce, ti rimangono sulle mani. Facci attenzione, non sono piccolezze. Così come riscaldare qualcosa nel forno. Mettilo prima in una teglia. Così sarai sicuro che non poggi su nessun residuo di cibo.
    Cuoci la pasta senza glutine in pentole ben pulite. Insomma, avrai capito che attenzione e pulizia sono indispensabili…
  5. Se hai un’attività commerciale mettiti in contatto con la sede dell’Associazione Italiana Celiachia della tua regione. L’AIC svolge corsi per ristoranti, pizzerie, hotel, gelaterie, bed & breakfast, etc.
    Puoi anche scriverci all’indirizzo staff@celiachiamo.com. Penseremo noi ad orientarti al meglio. Rifletti anche sull’aspetto commerciale del poter servire in sicurezza noi celiaci.
    Se la tua attività commerciale è attrezzata, non conquisti solo un cliente celiaco, ma tutta la sua famiglia ed il suo gruppo di amici.
    Non sottovalutare neanche il passaparola che nascerà da questa tua iniziativa.
  6. Consultati con la persona celiaca su quali prodotti e marche poter acquistare. Leggi sull’etichetta se durante il processo di lavorazione sono stati utilizzati cereali o derivati contenenti glutine. Puoi visitare a questo link (http://www.celiachia.it/pages/) il prontuario on line degli alimenti senza glutine dell’AIC, oppure cercare tra gli scaffali i prodotti che riportano la dicitura “senza glutine”.
    Ovviamente puoi fare riferimento a questo sito: celiachiamo.com vende esclusivamente prodotti senza glutine notificati e garantiti al 100%.
  7. Non concentrare tutte le conversazioni della tavola su cosa può o non può mangiare un celiaco. Essere celiaci è una caratteristica di una persona, non l’unica caratteristica. Vivi e fai vivere l’alimentazione con serenità. E poi fidati: non è così tragico come sembra mangiare senza glutine.
    Passare tutta la cena a parlare di quello che non può mangiare un celiaco non è il massimo, non credi? Anche perché ti ripeto, i prodotti senza glutine sostitutivi di quelli con glutine non sono più quelli di venti anni fa. Assaggiali anche tu e vedrai che rimarrai stupito.

Certamente il mondo della celiachia non finisce qui. Se a questa infarinatura (senza glutine ovviamente!) vuoi far seguire degli approfondimenti su alcuni aspetti particolari, prova a visitare le altre pagine tematiche che trovi qui su celiachiamo:

Esistono diverse forme di celiachia e purtroppo sono molte le patologie collegate ad essa.
Gli aspetti psicologici di chi è celiaco non sono da sottovalutare così come le particolari manifestazioni e problematiche della celiachia nei bambini.

C’è poi tutto quanto il mondo della dieta gluten free e dei prodotti senza glutine, le altre intolleranze alimentari che spesso si sommano a quella al glutine e tutto quanto l’universo che si snoda attorno al binomio celiachia – ricette: le ricette senza glutine sono infinite così come la fantasia di chi si destreggia trai fornelli.

Non dimenticare poi tutti quanti gli aspetti collegati alla ricerca sulla celiachia che ci fa guardare al futuro decisamente con ottimismo.

Per chiudere fai un salto sul nostro blog e lasciaci un tuo commento, o magari dai un’occhiata alle vignette senza glutine, perché, come ogni celiaco ben sa, toglieteci tutto, ma non il sor…riso!